Categorized | Senza categoria

Scuola. Nuove classi di concorso: ci sono delle incongruenze

Pubblicato il 23 marzo 2011 da admin



Per gli effetti della “riforma epocale” come definita dalla Ministra Gelmini, a tutt’oggi la Classe di Concorso A071 (Tecnologie e Disegno tecnico) ha subito un ridimensionamento di circa la metà del corpo docenti (generato dal taglio lineare di 1/3 delle ore di lezione, e dall’esclusione dell’insegnamento dai bienni del Licei Tecnologici, oggi ridenominati Licei delle scienze applicate) non compensato da altre opportunità di lavoro, anzi vi è da dire che, con il nuovo accorpamento delle classi di concorso si verificherà un ulteriore penalizzazione a carico di questi docenti, per i seguenti motivi: – Gli abilitati A071 pur essendo gli unici titolati all’insegnamento della materia “Tecnologie e Disegno Tecnico” nei bienni di tutti gli Istituti Tecnici ex D.M. 39/1998 (ivi compresi gli I.T.C.Geometri, si vedranno sottrarre ulteriori cattedre della materia Tecnologie e tecn. Rappr. Grafica, che paradossalmente, relativamente agli Istituti tecnici industr. settore Costruzioni, (ex. I.T.C.Geometri) verrà Scorporata dalla A-61 ed assegnata alla Cl. Conc. A-37 (accorp. ex A016 ed A072). – Nella nuova cl. Conc. A-61 tecnologie e tecn. Rappr. Grafica, gli abilitati A071 verranno accorpati agli abilitati A016, già inclusi anche nella nuova Cl. Conc. A-37 (accorp. ex A016 Tecnologie e Costruzioni ed A072 Topografia). – Viene di fatti, operata una discriminazione tra docenti, poiché agli abilitati A071 già profondamente falcidiati dagli effetti della Riforma potranno insegnare soltanto la materia A-61 (tecnologie e tecn. Rappr. Grafica – tra l’altro limitatamente agli ITI con esclusione del settore costruzioni e dei licei), pur essendo anch’essi docenti laureati in architettura o ingegneria, (che hanno avuto nel proprio piano di studio esami di statica, costruzioni e tecnologia delle costruzioni) paradossalmente, non viene riconosciuto (tenendo conto del titolo di accesso), l’inserimento in classi di insegnamento affini, quali le nuove Classi di Concorso A-37 scienze applicate, A69 Tecnologia e rappr. Grafica, ovvero vecchie Cl. Conc. A033 Tecnologia per le S.M.S, o similari. Insomma, si opera con due pesi e due misure, classificando docenti di serie “A” e docenti di serie “B”, a cui verrà, di fatti in futuro, negata ogni possibilità di reale inserimento occupazionale agli abilitati A071. Infatti essendo la A016 una graduatoria con pochi graduati, e che ha sempre dato molte opportunità di impiego in questi anni, i docenti saranno posizionati, nella nuova graduatoria A-61, con punteggi mediamente più alti rispetto ai docenti appartenenti alla graduatoria già fortemente inflazionata A071 e dove, già attualmente, è molto più difficile lavorare, perché falcidiata dalla riforma in atto). L’effetto che ne deriverà sarà quello che nella nuova graduatoria A-61 dove tutti i posti e le supplenze saranno assorbiti dagli abilitati A016 che scavalcheranno tutti gli abilitati A071 con una sorta di “cannibalismo” generato dalla disomogeneità dei punteggi di partenza (si vedano ad esempio le graduatorie del Csa di Napoli con i suoi 198 docenti in lista d’attesa, dove nessuno di essi troverebbe impiego, ovvero dei Csa del territorio Siciliano). Ed in ogni caso gli abilitati A016 possono sempre contare sul canale della doppia graduatoria poiché concorreranno anche per posti e supplenze della nuova graduatoria A-37. … Inoltre ci si chiede: lo scopo della Riforma non doveva essere quello di razionalizzare e semplificare le classi di insegnamento, accorpando le classi di concorso affini, e realizzando un biennio unico, se non in tutte le scuole almeno negli Istituti Tecnici e Professionali?! … Allora qual’è il motivo di questi scorporamenti unilaterali della materia a favore di alcuni ed a discapito di altri? Tutto ciò premesso, si Chiede un legittimo, tempestivo ed incisivo intervento nelle sedi Istituzionali opportune, al fine di riverificare l’accorpamento delle nuove cl. Conc. A-61 ed A-37 (accorp. vecchie cl. Conc. A071, A016 ed A072 ) ed eliminare le incongruenze riscontrate:. 1) Attraverso l’inserimento dei docenti (architetti e ingeneri) abilitati A071, anche in classi di concorso affini quali la A-37 scienze applicate, A69 Tecnologia e rappr. Grafica, ovvero vecchie Cl. Conc. A033 Tecnologia per le S.M.S, o similari. 2) ovvero provvedere all’esclusione degli abilitati A016 dall’ accorpamento della nuova cl. Conc. A-61, così come previsto nella bozza originaria, poiché non si possono utilizzare pesi e misure differenti, tra docenti aventi pari requisiti di formazione.



Archivio edizioni

marzo: 2011
L M M G V S D
« feb   apr »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031