Archive | Politica

Tags: ,

Caserta. Movida, il sindaco scrive ai commercianti

Pubblicato il 07 ottobre 2014 da Paolo Mesolella

(Caserta24ore) CASERTA “Vi chiedo ancora una volta di sollecitare i vostri iscritti ed in particolare i titolari degli esercizi delle zone della “movida” a rispettare le regole”. Lo scrive il sindaco Pio Del Gaudio in una nota indirizzata alle associazioni che riuniscono i commercianti del capoluogo. Leggi tutto

Commenti disabilitati

Tags:

Scampia con “Le vele in Moda” si laurea capitale dell’alta moda e della solidarietà

Pubblicato il 06 ottobre 2014 da Paolo Mesolella

(Caserta24ore) Napoli – Grande successo di pubblico sabato sera si è registrato all’Auditorium di Scampia con “Le Vele in Moda”, manifestazione rivolta alle ragazze dell’8^ municipalità che coltivavano il loro sogno di diventare modelle e organizzata da Pina Pascarella, organizzatrice di Grandi Eventi a sfondo sociale in Campania, in partnership con Maria Rosaria Madonna, Presidente dell’Associazione Cuore e Amore. Le finaliste hanno svolto anche un corso gratuito di Fashion Style.
Un progetto nel quale hanno creduto fortemente Pina Pascarella e Maria Rosaria Madonna che insieme agli stilisti e agli artisti è stato reso possibile unicamente grazie alla catena generosa che il mondo dell’associazionismo locale ha posto in essere attraverso le sue eccellenze a titolo gratuito.“Un sogno che diventa realtà – riferisce Pina Pascarella – che ritengo ampiamente coronato. Finalmente è emersa la vera Scampia quella del riscatto ma soprattutto dei valori e per questo ringrazio l’Avv. Angelo Pisani e la sua giunta per aver concesso l’auditorium”.Intensa è stata la scaletta della serata che ha visto sfilare circa 40 aspiranti modelle dell’8^ Municipalità che hanno indossato gli elegantissimi abiti degli stilisti Gianni Molaro, Michele del Prete e Dora Maione.
In passerella hanno sfilato con grande eleganza anche i bambini guidati dal maestro di portamento Maurizio Ciriello.
Nel parterre non è passata inosservata Carmen Martorana Genaral Manager di Grandi Eventi e selezionatrice di Top Model.
La serata condotta da Gabriele Blair sì e aperta con la sfilata di un Tricolore umano confezionato da Luigi Rainone in rappresentanza di Federfiori Campania.
Per l’occasione è stato conferito ad Antonella Leandri mamma di Ciro Esposito il Premio Nazionale “Cuore e Amore”, proprio per aver mostrato durante il suo calvario cuore e amore e giammai vendetta.
Sul palco si sono alternerati inoltre diversi artisti tra i quali: Corona Paone (Étoile del Teatro San Carlo), Cristina Zeta (Cantante), Manuel Foria (Rapper), Luigi Ferrone (1° ballerino Teatro San Carlo), Alessio Parisi (Vincitore “Ti lascio una canzone”), Antonio Nusco (vincitore Festival Internazionale Romania).

Commenti disabilitati

Tags: ,

Caserta. Casello Autostrada Sud . una gabella ingiustificata da eliminare

Pubblicato il 06 ottobre 2014 da Paolo Mesolella

(Lettera in redazione) CASERTA SUD: Sono 20 anni che inspiegabilmente senza alcun diritto Autostrade per l’ Italia spa chiede il pagamento del pedaggio agli automobilisti per il tratto autostradale Caserta Sud – Napoli attualmente d’ importo €.1.50. In pratica l’automobilista entra nella rampa di Caserta sud paga il pedaggio autostradale dopodiché si trova nel raccordo senza aver percorso neanche un metro di autostrada!!!! Questa assurdità determina numerosi interrogativi:
1) Per il tratto Capua – Caserta sud di 14 Km si paga €.1,00 l’Autostrade per l’Italia spa e invece l’automobilista che entra al casello Caserta sud paga l’importo €.1.50 senza percorrere neanche un metro di autostrada;
2) Quelli che provengono da Pomigliano – Villa Literno a distanza di 2 km dalla barriera Caserta sud, utilizzano questo tratto senza pagare nulla. Tale problematica riguarda centinaia di lavoratori casertani e napoletani. Nessun politico tuttavia si è mai interessato alla vicenda. Per lo scrivente è invece motivo di continua battaglia. Si è, infatti, proposto giudizio dinanzi al GdP di Marcianise per l’eliminazione di tale richiesta di pedaggio. La citazione partiva dal presupposto che la richiesta di Autostrade per l’Italia spa è illegittima perché si tratta di un percorso che se intrapreso da altre immissioni non è soggetto a pagamento. C’è un altro dato assurdo ovvero che il pagamento autostradale è commisurato alla percorrenza chilometrica secondo le tabelle autostradali. In questo caso la percorrenza è pari a 0 ma la richiesta è paragonabile ad una percorrenza di oltre 25 Km.
Tale richiesta di pedaggio risulta del tutto ingiustificata anche in considerazione del fatto che la successiva immissione sul raccordo è lo svincolo per l’Asse di Supporto Pomigliano – Villa Literno (SS 7 bis), per il quale non è applicato alcun pedaggio né in entrata né in uscita, così come per tutti gli altri svincoli fino alla Tangenziale di Napoli ovvero all’immissione sull’autostrada A3 Napoli – Salerno.
Tale situazione ha come risultato di penalizzare e discriminare tutti gli utenti che, non essendo pratici della zona, non conoscono la possibilità di immettersi gratuitamente sul suddetto tratto stradale ed in particolar modo i cittadini della provincia di Caserta, spregio dell’art. 3 Cost., che stabilisce invero l’eguaglianza di tutti i cittadini, nonché dei più elementari principi ordinamentali che sanciscono la pari dignità dei cittadini nell’utilizzo dei servizi pubblici e di pubblica utilità.
L’aggravio di questa circostanza è determinato dal fatto che tra le indicazioni segnaletiche presenti sulla viabilità ordinaria nei pressi dello svincolo di Caserta Sud non vi è alcun riferimento alla possibilità di immettersi sul raccordo autostradale solo pochi chilometri oltre e senza la necessità di pagare l’ingiusto balzello.
Infatti, pochi chilometri oltre il casello di Caserta Sud vi è la possibilità, utilizzando l’asse di supporto SS 7 bis nei pressi di Caivano, di intraprendere l’interconnessione gratuitamente. Tale mancanza di segnaletica, sicuramente imputabile ai vari enti gestori della viabilità ordinaria ma di cui beneficia sicuramente Autostrade, nega la possibilità ai cittadini casertani, non del tutto pratici della zona compresa tra Marcianise e Caivano, di usufruire gratuitamente del raccordo. Ancora occorre sottolineare che gli altri due raccordi autostradali presenti in Campania ovvero il raccordo Salerno-Avellino e il raccordo A16-Benevento sono percorribili gratuitamente indipendentemente dal punto di ingresso o di uscita. Iniziato quindi il giudizio autostrade per l’Italia spa si è costituita dichiarando di vantare leggi ministeriale e titoli di proprietà a sostegno della richiesta di pedaggio.
Incredibilmente il Gdp di Marcianise ha approvato in pieno la posizione di Autostrade per l’Italia spa rigettando la richiesta attorea. La vicenda incredibile è che tutti i titoli di proprietà e le leggi dello Stato invocati da Autostrade per l’Italia spa non sono stati depositati in giudizio né è stato possibile reperirli in quanto non esistono. Vane sono state tutte le richieste istruttorie presentate in giudizio per poter leggere la documentazione. Il risultato invece è stato il rigetto della domanda e la compensazione delle spese legali. Questo giudizio ha tuttavia portato ad un miglioramento per i cittadini provenienti da Napoli finalmente è comparso, in corrispondenza dell’uscita Pomigliano – Villa Literno, un cartello che indica il percorso da seguire per evitare l’ingiusto pedaggio. Un piccolo successo a favore di coloro che percorrono il tratto Napoli – Caserta.
Il Codacons Caserta non si arrende e presenterà ad ottobre altra citazione sperando questa volta di ottenere l’abolizione dell’ingiusta gabella. Una sollecitazione infine ai nostri politici completamente assenti dal nostro territorio che finalmente si interessino di una questione che seppur di importo irrisorio incide in maniera rilevante sulle tasche dei cittadini casertani.

Commenti disabilitati

Tags: , ,

Aggressioni a Forza Nuova e alle sentinelle in piedi

Pubblicato il 06 ottobre 2014 da Paolo Mesolella

(Caserta24ore) ” Ieri, in molte città d’Italia, sono accaduti fatti gravissimi e intollerabili, aggressioni violente che intendevano impedire la libera manifestazione del pensiero”; netta la presa di posizione di Roberto Fiore, segretario nazionale di Forza Nuova, sulle violenze di cui si sono resi protagonisti estrema sinistra, centri sociali e associazioni gay”. Leggi tutto

Commenti disabilitati

Tags: , , ,

Si uccide per niente ? Riformare la legge sulla assistenza psichiatrica

Pubblicato il 05 ottobre 2014 da Paolo Mesolella

(Caserta24ore) Felice PREVITE – Criostiani per servire Secondo i mass media a Casella in Valle Scrivia in provincia di Genova uccide la moglie a coltellate tale Adrian Balliu un cittadino albanese, a Ponsacco in provincia di Pisa tale Domenico Specchiulli un uomo di 76 anni uccide la moglie con un coltello, a Cattolica (Rimini) tale Raffaele Ottaviani uccide la moglie a coltellate, ancora una volta giungono alla ribalta della quotidianità tre episodi ( che non saranno gli ultimi !) e che non vorremmo sentire. Leggi tutto

Commenti disabilitati

Tags: ,

CASERTA. CENTENARIO DELL’ASILO INFANTILE FRANCESCO DE DOMINICIS

Pubblicato il 04 ottobre 2014 da Paolo Mesolella

(Anna Giordano) CASERTA Restituire una via di Caserta a Francesco De Dominicis. Questo il voto unanime a conclusione della giornata di celebrazione del centenario dell’Asilo Infantile Francesco De Dominicis, 1914-2014. Un generoso notabile casertano, che alla sua morte avvenuta nel 1906 aveva lasciato tutto il suo cospicuo patrimonio al Comune di Caserta per l’istituzione di un Asilo Infantile che accogliesse fanciulle orfane o povere. Leggi tutto

Commenti disabilitati

Tags: , , ,

La Famiglia nella gioia e nel dolore

Pubblicato il 04 ottobre 2014 da Paolo Mesolella

(felice Previte – cristiani per servire) E’ la tematica * della cura pastorale del malato che quest’anno verrà dedicato alla famiglia colpita dalla sofferenza, dal dolore, dalla disabilità nella quale i familiari malati spesso presentano patologie varie e svariate problematiche, che verrà ampliata nel 30° Convegno Nazionale della AIPAS che si svolgerà dal 6/9 ottobre 2014 presso la Domus Pacis Piazza della Porziuncola 1 ad Assisi Leggi tutto

Commenti disabilitati

Tags: ,

Il sindaco annuncia un nuovo Condono edilizio

Pubblicato il 02 ottobre 2014 da Paolo Mesolella

(Caserta24ore) E’ fissato per il 31 dicembre 2015 il termine ultimo per la presentazione delle domande di condono edilizio ai sensi della Legge n.47/85, della Legge n.724/1994 e della Legge n.326/2003.Ad annunciarlo il Sindaco Eugenio Di Santo, il Vice Sindaco Aldo Zullo e il Responsabile del Servizio Pietro D’Angelo.Il termine è stato stabilito ai sensi dell’art. 72 Della Legge Regionale n.16 del 7 agosto 2014 e pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania. Come riportato dal manifesto per consentire la compiuta istruttoria delle pratiche è necessario presentare la documentazione prevista dalla legge. “Una notizia importante – dichiarano il sindaco Di Santo e il vice sindaco Zullo – in quanto il consono edilizio consente di sanare i fenomeni di abusivismo e la proroga della scadenza a dicembre 2015 è senza dubbi una possibilità per quanti non abbiano ancora fatto in tempo a preparare e presentare tutta la documentazione necessaria. Proprio riguardo al Condono Edilizio la nostra amministrazione ha adottato delle procedure semplificate per la definizione di tutte le domande presentate. Tutto per definire in tempi brevi e certi le istanze di condono e rafforzare l’obiettivo della legalità e della certezza dei rapporti giuridici, sia sotto il profilo dell’individuazione degli immobili suscettibili di sanatoria, che sotto il profilo dell’adempimento dell’obbligo di definire in tempi ragionevoli le procedure. Le nuove disposizioni consentono di auto dichiarare ed auto certificare, sotto propria responsabilità, dati e notizie in proprio possesso, fermo restando la obbligatorietà di controlli da parte dell’amministrazione circa la veridicità delle dichiarazioni prodotte”.

Commenti disabilitati

Archivio edizioni

ottobre: 2014
L M M G V S D
« set    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031