Caserta. Il Liceo artistico di san Leucio trionfa a Venezia

(Caserta24ore) SAN LEUCIO (Caserta) Approdano alla biennale di Venezia 11 progetti del Liceo Artistico “San Leucio” consacrando, ancora una volta, l’eccellenza della formazione nelle aule e nei laboratori di quello che fu lo storico Istituto d’Arte. «Sono orgoglioso e felice – dichiara il preside Antonio Fusco, approdato alla guida del San Leucio da questo anno scolastico – perché così tanti progetti in mostra ad una delle più prestigiose iniziative culturali del Paese fa bene alla scuola e ai ragazzi. Sono arrivato in una realtà che è fucina di interessanti iniziative e prometto di continuare su questa strada. Credo che la formazione dei giovani e la cultura con la “C” maiuscola, vadano costruite insieme puntando all’interazione con il territorio. Non solo libri di testo ma tante esperienze con le istituzioni del territorio e con le realtà associative. Approdare a Venezia sarà per i nostri ragazzi un’esperienza di crescita e di formazione, per i loro professori un’occasione di potenziamento per la loro didattica e di confronto con altri colleghi. La scuola che mi piace, che ci piace, è quella che non si ferma mai, che guarda all’oggi sapendo di stare già nel domani». Organizzato dal Ministero della Pubblica Istruzione in concorso, giunto alla sesta edizione, ha visto la partecipazione di tutti i licei artistici d’Italia. «L’obiettivo del concorso – spiegano i professori Francesco Capasso, Mario Latino, Giuseppe Sebastianelli, Camilla Tariello e Vincenzo Toscano – è stato quello di promuovere, incoraggiare e sostenere le potenzialità creative nel campo del design. La promozione della cultura progettuale nell’ambito dell’istruzione artistica è tra i compiti primari del sistema scolastico, in sintonia con gli obiettivi di crescita culturale ed economica del nostro Paese nel quale il patrimonio artistico e la tradizionale vocazione creativa hanno un peso e una valenza del tutto peculiari. Nel design si integrano diverse qualità del pensiero critico, tra cui fluidità, flessibilità e originalità, indispensabili affinché schemi nuovi ed originali irrompano in ambiti noti, dando vita a produzioni inedite. Tutto questo hanno messo in campo i nostri allievi portando a casa un risultato straordinario». Venti studenti del Liceo Artistico “San Leucio” saranno a Venezia dal 24 al 27 settembre incrociando le dita per salire sul podio. «Qualsiasi sia il risultato finale – ha concluso il preside Fusco – questi allievi hanno già vinto. Il confronto con la realtà della Biennale di Venezia è un’occasione di crescita e un’occasione formativa che porteranno per sempre con se stessi. Il loro impegno ha portato frutti, noi saremo sempre al loro fianco».