Nucleare. Verdi. Avvio lavori alla centrale del Garigliano un premio per impegno di anni

centraleOra massima attenzione per evitare errori nella scelta del deposito nazionale delle scorie nucleari.
“L’avvio della decontaminazione della centrale nucleare del Garigliano è una di quelle notizie che ti ripaga dell’impegno di anni” ha detto il consigliere regionale dei Verdi della Campania, Francesco Emilio Borrelli, commentando la notizia diffusa dalla Sogin, la società che si sta occupando di smantellare i siti che ospitano o hanno ospitato materiale radioattivo in Italia.

“Nel corso degli anni abbiamo portato avanti tantissime battaglie per fare chiarezza su quell’impianto che, quando era in attività, aveva il record assoluto di incidenti” ha aggiunto Borrelli auspicando “il rispetto dei tempi previsti per lo smantellamento”.

“Ora si apre un altro fronte per la scelta del deposito nazionale che dovrà ospitare le scorie nucleari delle varie centrali in via di smantellamento e, anche in questo caso, bisognerà essere ben attenti a non fare scelte sbagliate, individuando un territorio adatto, sia dal punto di vista ambientale che della sicurezza” ha concluso Borrelli.