Sparanise. Concerto in onore di Padre Semeria dell’orchestra “Filopoli” di Ripalimosani (CB)

(di Paolo MESOLELLA) SPARANISE Tra le varie manifestazioni previste in questo fine settimana in onore di Padre Giovanni Semeria è da segnalare senz’altro il Concerto dell’orchestra “Filopoli” del Circolo Musicale “Pietro Mascagni” di Ripalimosani (Campobasso) diretto dal Maestro Antonio Di Lauro con la partecipazione straordinaria del Soprano Laura di Rito. L’evento si terrà a partire dalle ore 18,30 nella chiesa dell’Annunziata a Sparanise. L’orchestra “Filopoli” prende il nome dall’illuminista di Ripalimosani Francesco Longano, il quale nel discorso preliminare di apertura del suo “Viaggio dell’abate Longano per lo Contado di Molise” (scritto nel 1796), parla di una città immaginaria che egli pone sul Matese, basata su una organizzazione sociale comunitaria e su una struttura politica repubblicana. Si tratta di Filopoli, la città degli amici, con la quale l’abate molisano propone una società ideale che trova i propri riferimenti nell’egualitarismo rousseauiano e nell’etica massonica della fratellanza. Forte di questa consegna, il Circolo Mascagni continua ad immaginare questo luogo chiamato appunto Filopoli, ove insiste un´utopica società perfetta e democratica in cui Montesquieu stesso avrebbe voluto soggiornare e scrivere. Filopoli era il luogo in cui veniva armonizzato il rapporto tra città e territorio esaltando il mito del popolo sannita, attaccato alla patria e amante della libertà e del Dio Onnipotente. Il soprano Laura di Rito, invece, inizia gli studi musicali al Conservatorio “L. Perosi” di Campobasso, dove viene coinvolta nella realizzazione di impegnatissime opere liriche. In seguito si trasferisce a Salerno dove studia nel locale Conservatorio di Musica, e nel 2011 consegue il diploma di Canto. Ha acquisito inoltre esperienze musicali anche sul fronte liturgico a Campobasso. Con il coro polifonico “Jubilate”, ha svolto un’intensa attività concertistica, in qualità di Soprano solista ed elemento Corale, ed ha eseguito più volte il Gloria in Re Magg. di Antonio Vivaldi. Col coro, infine, è stata voce solista nella Solenne Concelebrazione Liturgica tenutasi nella Basilica di S. Pietro in Vaticano il 23 agosto del 2010. Tra i canti che presenterà durante il concerto, si ricordano il Canto della foresta, il Signore delle cime, la Vergine degli angeli, Mattinata e Zeffiro.