Caserta. Festa per i 70 anni dell’Unicef e compleanno della pigotta

(Caserta24ore) CASERTA E’ stato un fine settimana ricco di iniziative e di emozioni per il Comitato provinciale Unicef di Caserta. Un fine settimana che ha avuto inizio venerdì sera, con i festeggiamenti per i 70 anni dell’Unicef, e si è concluso con un altro compleanno, quello dei 18 anni della Pigotta. La bambola di pezza che ogni anno l’Unicef porta in piazza a Natale è diventata maggiorenne ma è sempre la beniamina di bambini e famiglie, come dimostra il successo avuto ad Aversa. Nella città normanna, domenica 18 dicembre, sono stati allestiti dei gazebo in piazza Municipio, grazie anche alla concreta collaborazione dei seguenti istituti scolastici: il II Circolo Didattico, dirigente Milly Tornincasa, l’Istituto Comprensivo ‘G. Parente’, dirigente Angela Comparone, l’Istituto Comprensivo ‘Pascoli’, dirigente Maria Rosaria Bocchino, l’Istituto Comprensivo ‘Cimarosa’, dirigente Mario Autore, l’Isiss ‘Mattei’, dirigente Giuseppe Manca, il Liceo Scientifico ‘Fermi’, dirigente Adriana Mingione, e l’Istituto Scolastico Paritario ‘Decroly’, guidato da Lena Vitolo. Per festeggiare la Pigotta, gli Istituti ‘Pascoli’ e ‘Parente’ sono stati protagonisti di esibizioni canore e performance di danza, in una manifestazione presentata da Luisa Tirozzi e Angela D’Amodio che ha coinvolto con un flash mob anche la scuola di danza ‘In punta di piedi’ di Fabiana Fagnoni. Inoltre, come amici dell’Unicef, sono stati premiati dal magistrato Nicola Graziano la Protezione Civile di Aversa e il fotografo Nicola Baldieri. Ma la Pigotta non è stata festeggiata solo ad Aversa. Nelle scorse settimane banchetti e gazebo sono stati presi d’assalto a Caserta, Maddaloni, Santa Maria Capua Vetere, Santa Maria a Vico, Casagiove, Casapulla e in tanti comuni grandi e piccoli della provincia di Caserta.

Sulla festa dei 70 anni dell’Unicef che si è tenuta al teatro Metropolitan di Aversa è la stessa Emilia Narciso, presidente del Comitato provinciale di Caserta, ad intervenire. “E’ stata un festa fantastica. Abbiamo raccontato un importante compleanno, con storie di bambini dei nostri territori e del mondo, che salgono sul palco e incantano. Poi c’è lo Stato con i suoi uomini, la solidarietà, le medaglie e le importanti parole di chi premia e di chi è premiato. Il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, Domenico De Bartolomeo, i vigili del fuoco Angelo di Benedetto e Giovanni Fabozzo con Luigi D’Alesio della Dda di Napoli, il questore di Caserta Antonio Borrelli, con il Primo dirigente Ps di Vibo Valentia Stanislao Caruso, Emilio Russo dell’Interpol, il sen. Lucio Romano, il Presidente del Tribunale di Napoli Nord Elisabetta Garzo e il magistrato Nicola Graziano. Inoltre, il Vice Comandante della Brigata Garibaldi di Caserta e la Polizia Penitenziaria di Nisida, i due bravi presentatori Ida Iorio e Lino D’Angiò. Senza dimenticare il sindaco della città che ci ha accolto, Enrico De Cristofaro, e l’assessore alla cultura di Caserta Daniela Borrelli, con la delibera di Città Amica dei bambini e degli adolescenti. Emozionante l’esibizione dei due ballerini della Gabry Dance del maestro Gabriele Cretoso, di cui uno in carrozzella. Infine, il mare, i migranti e poi loro, i bambini tutti, quelli numerosi e composti in sala, sul palco, i bambini dell’Ecuador e quelli di Amatrice, quelli del Paraguay e i bimbi di Aleppo. A loro è rivolto il nostro impegno, il mio, quello di Lia Pannitti, Angela D’Amodio, Luisa Tirozzi, Carla Cecere, Mena Mezzullo, Antonella Marotta, Cecilia Amodio e di tutta Unicef Caserta. Un grazie commosso a tutti – conclude Emilia Narciso – per aver partecipato e riempito le piazze”.