SAN VITALIANO (Na) Ricordato il 50° Anniversario dell’Enciclica di Paolo VI “Populorum Progressio”

(Antonio Castaldo)  A San Vitaliano lo scorso 9 maggio, presso l’Auditorium Comunale,si è svolto con successo il Convegno “Investire in umanità. 50 Anni di Populorum Progressio” con la partecipazione di S. Ecc. Mons. Giancarlo Maria Bregantini, Arcivescovo Metropolita di Campobasso-Boiano e l’ex Presidente della Camera dei Deputati, Fausto Bertinotti. L’incontro promosso dall’ssociazione Onlus “Populorum Progressio” presieduta dal Pasquale Piccolo volto a ricordare i contenuti dell’omonima enciclica e la figura del suo autore, Papa Paolo VI che la emanò il 26 marzo del 1967, ha offerto al folto uditorio, un interessante e innovativo dialogo culturale.
A moderare l’incontro è stato chiamato il giornalista della Rai, Enzo Perrone, il quale, al cospetto dei due importanti ospiti, ognuno dotato di biografia altamente significativa, eloquio assai intelligente e raffinata riflessione, li ha così laicamente configurati: “non cattocomunista”, l’uomo di Chiesa, Mons. Bregantini, e “non ateo-devoto”, l’uomo politico, On. Bertinotti.  L’enciclica montiniana “Populorum Progressio” che 50 anni fa ha allargato a livello planetario la Dottrina Sociale della Chiesa, nata nel 1891 con la “Rerum Novarum” di Papa leone XIII, è stato dunque il tema di questa iniziativa che ha avuto il Patrocinio di diversi Enti Locali, i Comuni di San Vitaliano, di Mariglianella, di Scisciano, di Marigliano e della Città Metropolitana di Napoli. Il movimentista Bertinotti ha affermato che “questa Enciclica dà una lettura del mondo capovolta, rivoluzionaria, da Sud a Nord e non viceversa, negli anni immediatamente seguenti il Concilio Vaticano II ed ha alimentato anche i valori di riferimento del movimento del 1968”. Mons. Bregantini ha invitato il mondo dei ricchi “a non elargire le briciole a chi ha più bisogno. I Paesi ricchi devono innescare un coinvolgimento egualitario dei Paesi poveri nel comune processo di crescita”. Fra i tanti presenti, S. E. Mons. Francesco Marino, Vescovo di Nola; S. E. Mons. Salvatore Giovanni Rinaldi, Vescovo emerito di Acerra; il Sindaco di San Vitaliano, dott. Antonio Falcone, il Sindaco di Mariglianella, Felice Di Maiolo, ed il suo concittadino Giovanni Corbisiero, Segretario del PD locale; il giornalista Francesco Manca, Responsabile per la Campania e il Sud Italia della Fondazione di Studi Tonioliani; il sociologo Antonio Castaldo di IESUS, Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali; i giornalisti Raffaele De Falco e Raffaele Airola impegnati nella diretta per la web tv di “SciscianoNotizie.it”; le Poste Italiane con l’Annullo Filatelico per la celebrazione di questo cinquantenario e l’Associazione “Popuplorum Progressio” per la promozione delle attività associative, fra cui l’annuale visita invernale ad Auschwitz e la estiva escursione “Coast to Coast”, quest’anno in Cilento. Nei saluti conclusivi il Sindaco, dott. Antonio Falcone, ha ricordato la figura di Aldo Moro e ha consegnato agli ospiti una pubblicazione a riguardo, insieme al libro del compianto Giovanni Altea, sulla storia di San Vitaliano.

Il sito caserta24ore.it è verificato dall'Ordine dei Giornalisti