Santa Maria a Vico. Abbandono dei rifiuti, fioccano altre multe.

(Caserta24ore) SANTA MARIA A VICO E grazie alle videotrappole smascherato anche l’autore del rogo di questo
pomeriggio al deposito di abiti usati al parcheggio “Botteghelle”. Ancora cittadini colti sul fatto grazie alle “videotrappole” e regolarmente sanzionati. Continua a dare i suoi frutti l’azione messa in campo dall’assessorato all’Ambiente, in collaborazione con il Comando di Polizia Municipale, per contrastare lo sversamento abusivo di rifiuti. Le multe sono state elevate in via Pensierino Pesce (zona campo sportivo), parcheggio “Botteghelle” e via Cimitero. Sempre attraverso il sistema di videocontrollo – attivo da tempo – è stato individuato e
denunciato l’autore materiale del rogo appiccato nel tardo pomeriggio di oggi al deposito di abiti usati al parcheggio Botteghelle. “La nostra amministrazione – ha precisato il sindaco Andrea Pirozzi – intende proseguire
e intensificare i controlli per tutelare il nostro territorio e, soprattutto, quella parte sana della nostra comunità che da sempre rispetta le regole”. Ma contro questo intollerabile fenomeno il Comune scenderà in campo con una doppia azione: “La repressione – spiega l’assessora Anna Cioffi – sarà, infatti, affiancata da nuovi progetti di sensibilizzazione ambientale rivolti in primis ai più giovani. Non possiamo vanificare gli importanti risultati raggiunti con la raccolta differenziata in questi anni, ma dobbiamo cercare di educare i nostri giovani perché siano di esempio per tutti”. Ricordiamo che le sanzioni previste per l’abbandono dei rifiuti non pericolosi variano da un minimo di 100 euro ad un massimo di 500 euro.