Teano. Il Geometra del Foscolo apre i suoi laboratori agli studenti

(Caserta24ore)TEANO IL GEOMETRA DEL FOSCOLO, UNICO IN TUTTO L’ALTOCASERTANO, APRE I SUOI LABORATORI AGLI STUDENTI.
All’Istituto “Foscolo” di Teano e Sparanise c’è l’unico indirizzo “Geometra” (oggi Costruzione Ambiente e Territorio) con curvatura ambientale, di tutto l’Altocasertano. L’unico ad avere una storia quasi centenaria. Nei prossimi giorni apre i suoi ricchi laboratori agli studenti: nella sezione di “topografia” sono presenti delle postazioni che permettono di analizzare, mediante software specifici, i dati e le misure che gli allievi geometri registrano durante le loro uscite sul territorio, con strumentazione dedicata come la stazione totale e il rilevatore GPS. Vi è anche una postazione specifica che permette, mediante occhiali 3D, di visualizzare le immagini dei rilievi in tre dimensioni. Vi è poi il laboratorio di LIM e Costruzioni dotato di dispositivi multimediali e di altri strumenti per studiare le materie di indirizzo in modo innovativo. C’è poi il ricevitore Global Positioning System, un sistema di posizionamento satellitare che, attraverso una rete di satelliti artificiali in orbita, fornisce al ricevitore GPS informazioni sulle sue coordinate geografiche. Vi è infine la Stazione Totale uno strumento utile per misurare distanze ed effettuare dei rilievi topografici. Non mancano poi nella scuola altri interessanti laboratori come la Stazione Astronomica attrezzata per lo studio dell’Astronomia, della meteorologia e della sismologia. “In un paese complicato come il nostro, ha scritto Dario Di Vico sul Corriere della Sera, è tornata in primo piano la figura del Geometra, indispensabile per interpretare norme e muoversi nella burocrazia e nell’edilizia. “Quello del Geometra infatti, spiega il Preside del Foscolo prof. Paolo Mesolella, è un lavoro in ascesa ed è fondamentale per sanare i piccoli e grandi mali della nostra terra, a partire dal disastro idrogeologico alle discariche abusive, dalle centrali idroelettriche e termoelettriche alla staticità di monumenti e delle costruzioni. Problemi di cui è piena non solo l’Italia ma la stessa Provincia di Caserta, l’Agrocaleno e l’Altocasertano: basta pensare alla grande discarica rinvenuta nell’area Ex Pozzi di Sparanise, all’ex stabilimento della Calce idrata di Sparanise, alle fabbriche dismesse di Teano, alle ecoballe e alle piattaforme per i rifiuti di Pignataro Maggiore e Pastorano. Un indirizzo quindi davvero utile ed attuale che abilita subito alla professione. E’ cambiata infatti la formazione dei Geometri, è diventata continua, adeguandosi alle esigenze della modernità ed ampliando le competenze professionali. Per questo motivo, gli alunni studenti dell’indirizzo “Costruzioni Ambiente e Territorio” del Foscolo di Teano, partecipano ogni anno a convegni dell’Ordine dei Geometri con i quali la scuola ha stipulato una convenzione nell’ambito dei Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento. Un’altra convenzione importante l’indirizzo Geometri l’ha stipulata con l’amministrazione comunale di Teano per il recupero di aree extraurbane. “Non possiano dimenticare – continua il preside paolo Mesolella – l’esperienza “sul campo” svolto dai nostri ragazzi nel novembre 2017 ad Amatrice e all’Aquila dopo il terremoto. L’iniziativa, promossa in collaborazione con il Collegio dei Geometri di Caserta, ha visto la presenza dello stesso presidente dell’Ordine dei Geometri casertano, Aniello Della Valle. La visita della nostra scuola sui luoghi del terremoto, ha spiegato il preside Mesolella, pone i nostri studenti a contatto con i problemi reali della professione e facilità loro una corretta analisi della realtà lavorativa. Questo studio fondato sui compiti di realtà facilita l’apprendimento dei nostri studenti grazie ad un insegnamento più efficace e stimolante”.