“Mario Draghi, ancora un meridionale alla guida del Governo”

(da Simone Passanetti Sudisti Italiani – “Siamo davvero contenti di sapere che Mario Draghi ha accolto l’incarico, seppur con riserva, conferitogli dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella di formare il nuovo Governo.
Mario Draghi non vi è dubbio che sia il più autorevole ed illustre personaggio, le cui origini sono meridionali, il quale viene posto alla guida del Paese Italia” dichiara Biagio Maimone, fondatore del Movimento Sudisti Italiani e del Movimento di pensiero La Nuova Democrazia.it, il quale aggiunge: “Draghi è originario di Monteverde, una cittadina dell’Irpinia. C’è da chiedersi se la questione meridionale rimarrà irrisolta o sarà, finalmente, posta tra gli obiettivi primari per lo sviluppo dell’Italia. Le più alte cariche dello Stato, quasi sempre, sono state rivestite da personaggi nativi o originari del Sud Italia povero, abbandonato, lasciato nelle mani della mafia, che ha tratto e trae ingenti profitti nel lasciarlo ai margini della vita italiana. E’ come se tali illustri meridionali si fossero dimenticati delle proprie origini, in modo davvero ingrato. O, forse, chissà per quale motivo. Confidiamo nell’ elevata intelligenza e cultura economica di Mario Draghi, che non tradirà il Sud Italia, non solo perché di esso è originario, ma per essere lo sviluppo del Sud Italia un fattore strategico per lo sviluppo dell’economia dell’intera nazione italiana. Solo chi conosce bene la materia economica e solo chi vuole far rifiorire davvero l’Italia può porre la soluzione della questione meridionale tra gli obiettivi ineludibili da raggiungere per il reale risanamento della nostra Nazione, nell’ottica del benessere anche delle future generazioni, come l’Europa sottolinea, in modo marcato, affinchè vi sia il proficuo utilizzo dei fondi, di notevole entità, stanziati a favore del nostro Paese”.

Il sito caserta24ore.it è verificato dall'Ordine dei Giornalisti