Teano. Il Centro Orientamento dell’Università di Cassino ringrazia il Liceo Classico e Scientifico del Foscolo

(Caserta24ore) TEANO Si è concluso oggi, 25 maggio 2021, con la presentazione dei lavori realizzati dagli studenti dell’ISISS Foscolo di Teano, il Progetto per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (PCTO) su “Legalità e criminalità” dell’Università degli studi di Cassino, un’importante occasione di crescita, di sviluppo e di apprendimento. E gli studenti delle classi 2 C Liceo Scientifico e 3^ Liceo Classico hanno avuto il plauso dell’Ateneo. “L’Università degli studi di Cassino, infatti, sul suo sito istituzionale, ha voluto ringraziare il preside Paolo Mesolella, i docenti Genovina Palmieri e Antonio Migliozzi e gli studenti delle classi 2^ C del liceo scientifico e 3^ A del Liceo Classico per il loro contributo dato al progetto. Ha infatti scritto sul portale: ”Un ringraziamento particolare va ai docenti del Foscolo per la collaborazione e l’ospitalità dimostrata e ai docenti che hanno aderito con entusiasmo ed impegno all’iniziativa. Diceva in giudice Paolo Borsellino: “Se la mafia è un’istituzione antistato che attiva consensi perché ritenuta più efficiente dello Stato, è compito della scuola rovesciare questo processo perverso, formando giovani alla cultura dello Stato e delle istituzioni”. Il Foscolo, nonostante la Didattica a Distanza quindi, ha fatto la sua parte. E il Centro Universitario per l’Orientamento Cuori dell’Università degli sudi di Cassino, non solo lo ha riconosciuto, ma ha anche ringraziato per il loro contributo il dirigente scolastico prof. Paolo Mesolella, i docenti Genovina Palmieri e Antonio Migliozzi e gli alunni delle classi del Liceo Classico e del Liceo Scientifico del “Foscolo” di Teano. Molto interessante il lavoro presentato dalla classe 2^CS del Liceo Scientifico: interessanti contributi che riguardavano il metodo Montessori (di Luca Mesolella), Nolala Yousafza (di Michela Perrotta e Carlotta Paone), il Gabbiano Jonata Livingstone (di Antonio Ferrara, Antonio l’Arco, Simone Scialdone). “I ragazzi, spiega il prof. Antonio Migliozzi, hanno lavorato di squadra e si sono comportati con una responsabilità estrema”. “Un grazie, commenta il preside Paolo Mesolella, va agli alunni che sono stati molto bravi ma anche ai loro docenti che li hanno accompagnati, anche questa volta, con discrezione, nel loro cammino verso la formazione di una coscienza per la legalità consapevole.