Capua, 19 giugno: lezione-spettacolo sull’erba

(Caserta24ore) CAPUA A ospitare il prossimo incontro dell’Accademia Palasciania sarà una piazza-giardino: quella di rione Eucalyptus (sita a circa cento metri dalla stazione ferroviaria di Capua), da poco intitolata a Nikolaus von Schönberg, una cui lettera spinse Copernico a divulgare la teoria eliocentrica. Si terranno infatti tutte all’aperto, qui o altrove, come sempre a ingresso gratuito, le restanti puntate del XIV festival-laboratorio palascianiano di scienza, filosofia, poesia, arti varie, gioco e umana armonia “L’idea dell’uomo”, in cui si replicano le più belle lezioni-spettacolo di Marco Palasciano del decennio 2009-2019: una per ciascun festival-laboratorio passato. La puntata n. 9 si terrà alle ore 17.45 di sabato 19 giugno 2021 in piazza Schönberg – precisamente nella zona dei tavoli da picnic, lato via Malpica – e consisterà nella replica di “Riso. Uomini-bestia e paurelle d’eroi” (titolo che è l’anagramma di “Teoresi. O sublime idea, l’iperuranio!”), dal festival-laboratorio dedicato alla rivisitazione palascianiana delle nove Muse: “Maieuticon” (2016). Nello specifico si tratterà di Talìa (Musa dello spasso basso e crasso), che ridendo e scherzando fa la spola – al suon della trombetta di Barbariccia – tra i due poli del mondo emozionale, amore e orrore, in barba alle sorelle Èrato (Musa dell’etica e dell’erotica) e Melpòmene (Musa della catàbasi e della catarsi); e molto altro combina, a partire dall’utilizzo incongruo dei paperi, su cui Gargantua docet. Il tutto sarà integrato da momenti di laboratorio di teatro comico e giochi vari. Si consiglia di portare con sé una sedia pieghevole, poiché per sedersi vi sono in loco solo un muretto e le panche tutt’uno coi due tavoli, le quali si trovano spesso già occupate da indigeni in diporto; tuttavia non c’è rischio di assembramento, dato che di norma a tali lezioni partecipa sì e no una decina di persone. Per ristorarsi a margine dell’evento, o nell’intervallo tra le sue due parti, si potrà fare un salto alla caffetteria della stazione. Nell’attesa del 19 giugno, chi non conosca piazza Schönberg può vederla nel video a essa dedicato in YouTube: “Un locus amœnus, un nome, un racconto, una festa”.
Per il programma completo de “L’idea dell’uomo” vedi il blog dell’Accademia Palasciani