Pignataro Maggiore. Ancora un atto vandalico al bene confiscato

(Caserta24ore) PIGNATARO MAGGIORE La settimana per la cooperativa sociale Apeiron è iniziata con un nuovo raid vandalico al bene confiscato alla camorra 100 Moggi, situato nel Comune di Pignataro Maggiore. Il raid si è verificato poco dopo la visita alla cooperativa dell’on. Aiello, componente della Commissione Antimafia. Continuano, quindi, gli atti intimidatori che vanno avanti da mesi. La cooperativa, senza farsi intimidire, con forza e determinazione ha rilanciato l’azione di riuso sociale dei beni confiscati con un dibattito “Il valore aggiunto dei Beni confiscati nei servizi sociosanitari in Campania” che si è tenuto mercoledì 14 luglio 2021 alle ore 18:00 presso la Villa Imposimato (Via Vittorio Veneto, II Traversa, SNC – Pignataro Maggiore).
Al dibattito hanno partecipato Emiliano Sanges (Presidente Apeiron Coop. Soc), Riccardo Cristian Falcone (Segreteria Regionale Ass. Libera Campania), Gaetano de Mattia (Responsabile UOSM Capua Santa Maria), Mario Morcone (Assessore alla Legalità, Sicurezza, Immigrazione Regione Campania), Eleonora Vanni (Presidente Nazionale Legacoop Sociali).