Santa Maria C.V. – Teano. Il Labirinto di Cnosso e i miti dell’amore e degli eroi

(Caserta24ore) TEANO Venerdì 30 e sabato 31 luglio 2021 – Teatri di Pietra in Campania Doppio appuntamento all’ Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere e il Teatro Romano di Teano. Poesia e amore sono i due elementi fondamentali e inscindibili che rappresentano il tema centrale dello spettacolo che inaugurerà la terza settimana di Teatri di Pietra Campania 2021 nelle aree archeologiche di Santa Maria Capua Vetere, Teano e Maddaloni, promossa e realizzata da CapuAntica Festival e Pentagono Produzioni Associate con Ministero della Cultura, Direzione Generale dei Musei Campani, Regione Campania, il sostegno dei Comuni di S. M. Capua Vetere, Teano e Maddaloni, la collaborazione della Pro Loco di Teano. I monumenti e i paesaggi del territorio, continuamente da scoprire e da condividere, ospiteranno due appuntamenti di teatro e danza, che prenderanno il via, venerdì 30 luglio a S. M. Capua Vetere con Labirinto di Cnosso da Virgilio, Ovidio, D’Annunzio con Martina Libro, Giulio Pesacane, Marco Protano, Marco Rubino, Beatrice Maria Tafuri, Giuseppe Vidino, Roberta Zamuner, Mario Di Fonzo, regia e coreografia di Giulio Pesacane. Labirinto di Cnosso, i miti dell’amore e degli eroi, è una riflessione attraverso suggestioni di storie rese immortali dalla letteratura. Il messaggio iniziatico del labirinto è presente in ogni istante della vita: vuol dire rinascere una volta raggiunta l’uscita, dopo aver superato una sorta di simbolica morte temporanea.
Metafora di un percorso di crescita, di conoscenza e consapevolezza, di un viaggio durante il quale la vita diventa ricerca continua di una via d’uscita dai meandri che l’uomo stesso crea mentre cerca di fuggirne.
Sarà in scena a Teano, sabato 31 luglio, il secondo e ultimo appuntamento della settimana con Il Carro di Dioniso commedia comica dall’omonimo dramma satiresco di Ettore Romagnoli, con Massimo Pagano, Claudio Lardo, Christian Salicone, Filippo D’amato e Denny Mendez, Vito Cesaro, regia e adattamento di Vito Cesaro.
Questo dramma satiresco è riconducibile nella sfera del culto del dio Dioniso, dio dell’estasi, del vino, dell’ebbrezza e della liberazione dei sensi. I personaggi della commedia sono particolari, divertenti, caratterizzati e per certi versi surreali. In una felice simbiosi, il dramma satiresco presenta la struttura della tragedia e il colorito farsesco della commedia attraverso aspetti burleschi e grotteschi, alternando la recitazione teatrale a momenti di vivace danza. Nel rispetto delle norme sanitarie vigenti è obbligatoria la prenotazione al numero whatsapp 3519072781, biglietti acquistabili su www.liveticket.it/teatridipietracampania anche con 18app e Carta Docente, info su www.teatridipietra.it.

Il sito caserta24ore.it è verificato dall'Ordine dei Giornalisti