Teano. Al Teatro romano, venerdì 6 agosto, La Danza di Zorba

(Caserta24ore) TEANO Venerdì 6 e sabato 7 agosto 2021 – La Compagnia DanzImmaginazione e la Rome International Orchestra nella suggestiva cornice del Teatro Romano di Teano. Il trascinante incontro fra due civiltà e due mondi rappresenta il tema centrale dell’originale spettacolo che inaugurerà l’ultima settimana di programmazione di Teatri di Pietra Campania 2021, rassegna ospitata nelle aree archeologiche di Santa Maria Capua Vetere, Teano e Maddaloni, promossa e realizzata da CapuAntica Festival e Pentagono Produzioni Associate con Ministero della Cultura, Direzione Generale dei Musei Campani, Regione Campania, il sostegno dei Comuni di S. M. Capua Vetere, Teano e Maddaloni, la collaborazione della Pro Loco di Teano. Sarà il palcoscenico naturale del Teatro Romano di Teano a far da sfondo agli ultimi due appuntamenti di Teatri di Pietra in Campania 2021, che prenderanno il via, venerdì 6 agosto, con La Danza di Zorba dal romanzo di Nikos Kazantzakis, con Martina Libro, Gioia Marcello, Claudia Morello, Giulio Pesacane, Giuseppe Protano, Marco Protano, Rosanna Rauso, Marco Rubino, Beatrice Maria Tafuri, Giuseppe Vidino, Roberta Zamuner, regia e coreografia di Giulio Pesacane. Un giovane scrittore inglese, John, si reca a Creta per entrare in possesso di una miniera di lignite in disuso, ereditata dai genitori. Durante il viaggio incontra Zorba e nasce un’intensa amicizia. Zorba, avventuriero dai mille mestieri, eterno vagabondo assetato di donne, di viaggi, di vita, appare novello Dioniso che esprime dolore e gioia attraverso la magia di una danza virile, la danza di Zorba. Contemporaneamente esplode il contrasto tra il gruppo etnico e lo straniero. John s’innamora, ricambiato, della vedova greca Surmelina, accusata, e poi linciata, di aver tradito le proprie origini e tentata dall’amore per uno straniero. Solo Zorba tende la mano a John, insegnandogli l’essenza della danza che è liberazione ed ebbrezza dionisiaca. A chiudere Teatri Pietra in Campania 2021, sabato 7 agosto, sarà il concerto della Rome International Orchestra in Mitologico Morricone, direttore M° Giorgio Proietti, arrangiamenti e orchestrazione M° Cesare Buccitti. Con grande genialità artistica, il M° Cesare Buccitti ha arrangiato e orchestrato, per un organico di quaranta strumentisti, le più belle e famose colonne sonore di famosissimi film, creando, con prodigiosi “ponti”, dei collage che trasportano lo spettatore nell’evocazione e nel ricordo di tutti i film western, americani e italiani, di cui il maestro fu compositore delle colonne sonore. Un evento di rara bellezza, un tributo al Grande Ennio della famosa orchestra, composta di grandi musicisti che, con lui, hanno percorso parte della strepitosa carriera artistica, coronata da prestigiosi premi.

Il sito caserta24ore.it è verificato dall'Ordine dei Giornalisti