Caserta. L’ASL avvia una campagna di vaccinazione nelle scuole. Il Direttore Generale ha incontrato i Presidi

(di Paolo Mesolella) CASERTA “Gli alunni casertani che rientrano nella fascia d’età compresa tra i 12 e i 19 anni sono circa 84 mila: di questi 48 mila hanno fatto la prima dose di vaccino mentre mancano all’appello più di 30 mila studenti che devono essere necessariamente vaccinati. Da una nostra analisi si evince che questa percentuale corrisponde al numero degli adulti che non si sono vaccinati e che con molta probabilità sono gli stessi genitori degli alunni non vaccinati. C’è un legame molto stretto tra gli studenti non vaccinati e i loro genitori senza vaccino. Da qui la necessità di intervenire al più presto sugli alunni e sui loro genitori. L’avvio del nuovo anno scolastico è alle porte e gli studenti entreranno in classe tutti in presenza con o senza vaccino. Pertanto è necessario intervenire direttamente nelle scuole con i truk dell’ASL. Non bastano le regole di sicurezza previste dal protocollo ministeriale: le mascherine, il controllo della temperatura, il distanziamento, l’aereazione, l’igienizzazione delle mani, è fondamentale il green pass per sconfiggere le varianti. Per questo abbiamo coinvolto direttamente le scuole ed i Dirigenti scolastici”. Questa mattina, alle ore 10, si è tenuto un incontro tra il Direttore Generale dell’Asl di Caserta, dott. Ferdinando Russo e numerosi Dirigenti Scolastici casertani, presso la sede della Direzione generale dell’ASL Caserta, in via Unità Italiana 28, per sensibilizzare i Presidi degli istituti secondari sulla necessità di vaccinare gli studenti della fascia di età 12 – 18 perché sono i più esposti alla nuova variante . “E’ opinione comune, ha spiegato il dott. Ferdinando Russo, che è necessario il ritorno a scuola , ma esso deve avvenire in assoluta sicurezza. Questo incontro intende suggellare un’alleanza sinergica tra tutte le istituzioni coinvolte al fine di tutelare la salute delle giovani generazioni”. Con il Direttore Generale Russo, erano presenti all’incontro: la dott.ssa Flavia Bergamasco, referente UOSD per l’ Educazione alla salute dell’Asl di Caserta, il dott. Michele Tari responsabile vaccinazioni scuole dell’ASL Caserta ed i Dirigenti Scolastici Rocco Gervaso del Convitto di Maddaloni, Lettieri del Liceo “Don Gnocchi” di Maddaloni, Raffaella Pellegrino dell’ITS “Buonarroti” di Caserta, Barnabei dell’”Amaldi” di Santa Maria Capua Vetere, Mesolella dell’IS “Foscolo” di Teano e Sparanise, Presutto Giuseppina dell’ICS di Portico di caserta, Filomena Rossi dell’ISISS “Marconi” di Vairano Scalo e i docenti referenti per l’Educazione alla Salute del Liceo “Diaz” e del Liceo “Manzoni” di Caserta. “La necessità di sensibilizzare gli studenti a vaccinarsi, ha spiegato il Direttore Ferdinando Russo, nasce per tutelare la salute propria e quella degli altri ma anche per arginare la pericolosa diffusione del contagio dovuto alle varianti. Abbiamo la disponibilità di vaccini per cui non ha senso ed è molto pericoloso non approfittarne. Vorrei far vedere ai genitori le foto dei contagiati ricoverati nei nostri reparti di terapia intensiva. Dobbiamo fare in fretta, evitare molte formalità che ci lasciano dei morti a terra. Pertanto avvieremo una campagna di vaccinazioni direttamente nelle scuole della nostra provincia di Caserta. E’ sufficiente che i Dirigenti Scolastici delle scuole secondarie di primo e secondo grado telefonino all’ASL contattando il medico referente dott. Tari al cell.349 8817895 o per email mc@aslcaserta.it .

Il sito caserta24ore.it è verificato dall'Ordine dei Giornalisti