Capua. L’Afghanistan, le donne, l’universo. Centomila poesie contro sessismo, guerra e ogni violenza

Giovedí 28 ottobre 2021, alle ore 18.30, nella Chiesa di San Salvatore a Corte (Capua, via Principi Longobardi 19) l’Accademia Palasciania – di nuovo in collaborazione con Capua il Luogo della Lingua Festival, Capua Sacra e Cose d’Interni Libri e nell’àmbito del Patto per la Lettura di Capua “Città che legge” – terrà l’evento «L’Afghanistan, le donne, l’universo. Centomila poesie contro sessismo, guerra e ogni violenza».
Si tratta di un’edizione speciale di «100 Thousand Poets for Change», limitata a due eventi che si succederanno a staffetta alla distanza di cinquecento chilometri l’uno dall’altro: il primo in Veneto (dalle 16.00 alle 18.00) e il secondo in Campania (dalle 18.30 alle 20.30).

L’evento campano, presentato da Marco Palasciano, consisterà in un intervento introduttivo di Mariastella Eisenberg e, a seguire, un reading collettivo aperto, principalmente sui temi della donna e del sessismo, quest’ultimo sia a livello istituzionale – come nell’Afghanistan talebano – sia a livello di violenza privata ecc.; il tema dell’oppressione delle donne si intreccerà con quello della guerra, spesso aggravata da violenze sistematiche sulla popolazione femminile delle terre devastate; e al tema della guerra farà da contraltare il tema della pace e della speranza in un futuro in cui dòmini l’umana armonia.
Ciascuna delle persone presenti – poeti e performer “professionisti” o “dilettanti” che siano – potrà declamare al leggio, o far declamare, uno o piú testi poetici suoi o altrui, sui temi sopradetti o anche a tema libero; non è necessaria prenotazione; portate tutto ciò che volete.
Ingresso libero, nel rispetto delle norme anti-Covid.
Quanto all’evento veneto – intitolato «Afghanistan is calling. Contro la violenza di genere e a favore delle donne vittime delle violenze in guerra» – si terrà presso la Biblioteca di Oriago a cura dell’Auser “Peppino Impastato” e della SPI CGIL della zona Riviera-Miranese, con il patrocinio del Comune di Mira, e sarà presentato da Sabrina Vian, da cui è partita l’iniziativa dell’edizione speciale (come già è stato nel 2019 per quella dedicata al popolo curdo).

Il sito caserta24ore.it è verificato dall'Ordine dei Giornalisti