Sparanise. Al Foscolo una panchina rossa ed un’installazione contro la violenza sulle donne.

(Paolo Mesolella) SPARANISE Manifestazioni nelle sedi Sparanise in Via Calvi ed in Via Giovanna Marinelli. La Regione Campania è la seconda in Italia per femminicidi: oltre 600 le donne vittime di violenza, di queste 541 sono italiane, 593 quelle con un’età superiore ai 18 anni, 32 le minorenni (i dati sono del primo semestre del 2019 e riguardano le vittime refertate nei Pronto Soccorso regionali e racchiusi nel primo report dell’Osservatorio sul fenomeno della violenza sulle donne istituito dal Consiglio regionale della Campania). Numeri allarmanti che richiedono una profonda riflessione e soprattutto la necessità di sensibilizzare i giovani alla cultura del rispetto, della parità di genere, alla tenerezza. E’ questo l’obiettivo delle manifestazioni “Il Foscolo in rosso” che si terranno il 25 novembre, in entrambe le sedi dell’Istituto Ugo Foscolo di Sparanise. Le Manifestazioni, volute dalle rappresentanti e dagli studenti del Foscolo, nell’ambito delle iniziative volte a ricordare la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, prevede due momenti molto significativi. Nella sede di via Calvi a Sparanise, alle ore 11.20 è prevista l’inaugurazione di una panchina rossa, nel cortile esterno della scuola e l’installazione di scarpette rosse e nastrini neri sulla rete metallica di recinsione della scuola. Alla manifestazione sono stati invitati anche il sindaco di Sparanise, dott. Salvatore Martiello e l’assessore alle politiche sociali, dott.ssa Immacolata Mandara. All’inaugurazione seguiranno due momenti di riflessione per gli alunni del Triennio sotto il porticato dell’istituto: alla quarta ora si confronteranno gli alunni delle classi quarte, alla quinta ora gli alunni delle classi quinte degli indirizzi Turismo, Ragioneria ed Informatica. Nella sede di via Giovanna Marinelli, a Sparanise, invece, dalle ore 11.20, nel cortile della scuola, gli studenti del Liceo Scientifico, Scienze Applicate e Liceo Scienze Umane, sotto l’attenta guida dei docenti, esporranno i loro lavori e condivideranno esperienze sull’argomento. Due appuntamenti importanti e preparati con cura dagli studenti: almeno duecento di essi scopriranno che non solo l’intelligenza e l’intraprendenza sono importanti per una donna. Sono importanti soprattutto i sogni e la tenerezza perché, come ricordava Freud “L’essere amate per la donna è un bisogno superiore a quello di amare”.

Il sito caserta24ore.it è verificato dall'Ordine dei Giornalisti