Violenza sulle donne. La Storia di Federica

Federica è una donna napoletana e madre di due figlie vittima di stalking, perseguitata da suo marito dal quale si è separata nel novembre di 2020 a causa delle violenze subite. La donna ha deciso di raccontare la sua storia in diretta telefonica a La Radiazza:

“Prima di decidermi a separarmi da lui ho subito anni di violenze fisiche e soprattutto psicologiche, quelle ti lasciano cicatrici permanenti all’interno. Da quel giorno però non vivo più, mi perseguita notte e giorno. Ricevo continue telefonate da lui, anche alle 3 del mattino, in cui mi insulta pesantemente e mi minaccia. È capitato di trovarmelo sull’uscio di casa all’una di notte e qualche tempo fa mi ha trovata per strada e mi ha strattonata. Ho deciso di denunciare così questa storia perché le istituzioni non mi tutelano. Se mi succede qualcosa di grave nessuno potrà dire che non lo sapeva”.

“Le leggi attuali prevedono che se non c’è flagranza di reato non si può agire contro lo stalker. Occorrono, quindi, delle modifiche perché non è più possibile che accadano delle tragedie prima di poter intervenire. A quante violenze sulle donne dobbiamo ancora assistere prima di fare qualcosa?”- hanno commentato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli ed il conduttore radiofonico Gianni Simioli.

“Vogliamo lanciare un messaggio forte e deciso.”- ha proseguito Borrelli con Fiorella Zabatta, coPresidente nazionale di Europa Verde – “per questo giovedì 25 novembre, nella giornata contro la violenza sulle donne, Europa Verde sarà presente a San Martino, dove sarà dedicata una panchina rossa per Ornella Pinto, uccisa barbaramente dal proprio ex compagno, e  a Casoria dove sarà inaugurata una panchina rossa contro la violenza sulle donne ed una gialla per la sensibilizzazione sull’endometriosi”. 

All’evento di Casoria parteciperanno inoltre: Raffaele Bene, sindaco di Casoria; Marianna Riccardi, assessore alle politiche sociali; Don Riccardo, parroco di zona; Rosa Cilio, referente regionale dell’associazione “la voce di una è la voce di tutte” (foto iniziativa di sensibilizzazione nelle scuole).

Il sito caserta24ore.it è verificato dall'Ordine dei Giornalisti