NADA TE TURBE.

(Giulio De Monaco) Nada te turbe, nada te espante,/quien à Dios tiene, nada le falta,/solo Dios basta./Todo se pasa, Dios no se muda,/la paciencia, todo lo alcanza./Todo se pasa, todo se muda,/la paciencia, todo lo alcanza.Niente ti turbi, niente ti spaventi,/a chi ha Dio, nulla manca,/Dio solo basta. /Tutto passa, Dio non cambia,/la pazienza, tutto realizza. /Tutto passa, tutto cambia, /la pazienza, tutto realizza.(S. Teresa d’Avila).
Questo meraviglioso scritto della mistica iberica fa da contrappunto alla stupenda scultura “L’estasi di Santa Teresa” di Gian Lorenzo Bernini che è tra le sculture più scenografiche di quelle create da Gian Lorenzo Bernini. Realizzata tra il 1647 e il 1653, all’interno della Cappella Cornaro, nella Chiesa carmelitana, progettata da Carlo Maderno, di Santa Maria delle Vittorie a Roma gli fu commissionata dal cardinale veneziano Federico Corner (Cornaro), giunto da poco a Roma. che forse gli suggerì e il tema e il significato della Cappella.Il trionfo del barocco nella levigatezza struggente del marmo. Bene: è solo uno spunto per parlare di altro. Non si troverà uno scultore contemporaneo che rapresenterà “l’estasi o la transverberazione” di Dibenedetto e pazienti compari il giorno prima dello scollamento irreversibile dai troni comunali. Peccato al momento sui social c’è una corale litania di lamenti per le condizioni drammatiche delle strade urbane.I futuri ” estinti” non se ne danno pena tanto troveranno la penosa giustificazione alle loro trasparenti trovate. Altrettanto penose forse saranno le liste candidate di cui non trapela assolutamente niente. A questo punto come canta il rassegnato inno della Santa Spagnola bisogna trovare la forza e la pazienza solo in Dio. Quel Dio che è fedele che mantiene le sue promesse che rovescia i potenti dai troni esaltando gli umili. Bernini riesce con questo capolavoro della statuaria barocca a esaltare il trionfo di un’arte potente e sublime creando sicuramente meraviglia e stupore, fondendo con solenne abilità scultura, luce, architettura e pittura, per creare un’immagine dalla intensa spettacolarità.Noi ci immergiamo in silenzioso stupore nella genialità di un grande Artista che supera il tempo e lo spazio dimentichi di Renzi e Lucie Dibenedettini e angustie correlate Di Mai e Grilli Salvini e Berlusca vari ritagliandoci il nostro estatico spazio che nessuno potrà mai sottrarci.