Al Foscolo arriva il Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti. Da mercoledì 19 gennaio 2022 le lezioni.

(Caserta24ore) SPARANISE. Da Mercoledì 19 gennaio 2022 iniziano le lezioni nella sede di Via Calvi. Ormai è ufficiale: con delibera n. 5 del 15 gennaio 2021, il consiglio di Istituto dell’Isiss Foscolo di Teano e Sparanise ha autorizzato, all’unanimità, l’apertura di una sede del CPIA (Centro Provinciale Per l’Istruzione degli Adulti, anche la sede Foscolo di Sparanise. Non solo a Teano, quindi, ma anche a Sparanise, si potranno seguire i corsi di Italiano per stranieri e non solo per loro. Il Centro che avrà la sua sede, e apposito personale, nella sede di Via Calvi, inizierà i corsi mercoledì 19 gennaio prossimo. Si amplia quindi l’offerta formativa presso l’Istituto Foscolo di Sparanise che, dopo gli indirizzi di Ragioneria, Turismo, lnformatica, Liceo Scientifico, Liceo scientifico biomedico, Liceo scientifico Matematico, Liceo Scienze applicate, Liceo Scienze Umane, apre anche ai corsi del CPIA di Caserta e ale certificazioni di lingua Inglese, Informatica e Acad. Apre quindi, mercoledì prossimo, anche presso l’ISISS “Foscolo” di Sparanise il Centro Provinciale per l’Istruzione degli adulti e degli immigrati con corsi certificati di Italiano per stranieri, ai sensi del D,M. n. 26 del 12 marzo 2015. Il 22 dicembre scorso, era arrivata al preside Paolo Mesolella una “richiesta di autorizzazione allo svolgimento di corsi di alfabetizzazione presso la sede di Sparanise” da parte del Dirigente scolastico Raffaele Cavaliere ed il consiglio di Istituto ha accolto all’unanimità la proposta, con lo scopo di favorire la partecipazione scolastica ed il diritto allo studio degli “alunni stranieri” residenti nei comuni di Sparanise, Calvi Risorta, Francolise e Pignataro Maggiore, che hanno difficoltà a raggiungere la sede CPIA di Teano. Il docente individuato come coordintore dei corsi è il prof. Sandro Martino e le attività ordinamentali si terranno in due giorni a settimana in orario pomeridiano. Il corso fa seguito ad un recente accordo stipulato dal Foscolo con il CPIA Provinciale per la costituzione di una rete tra il Foscolo e le cooperative di accoglienza per stranieri ( i CAT, Centri di Accoglienza Temporanea) ,al fine di iniziare i corsi quest’anno . Al tavolo di lavoro, oltre al preside del Foscolo Paolo Mesolella, c’erano i referenti del Centro per l’impiego di Teano, don Pietro Giuliano, Direttore Centro Migrantes della Diocesi di Teano -Calvi ed i responsabili dei Centri di Accoglienza di Tora e Piccilli, “Aperion” di Pignataro Maggiore e Bellona, di Mignano Monte Lungo e Teano. A queste cooperative se ne aggiungeranno altre come la “Casa di Tom” di Caianello, “la Ginestra” di Mignano Monte Lungo, “la Vela” di Marzano Appio. Una rete di cooperative ed associazioni che il Foscolo è destinato a guidare per aiutare i giovani migranti nel processo di apprendimento della lingua italiana (200 ore), ma anche per una conoscenza più approfondita di primo e secondo livello (400 e 825 ore). “I corsi, spiega il preside del Foscolo, prof. Paolo Mesolella, sono riconosciuti con un’apposita cerrificazione che permetterà agli stranieri di trasformare il loro permesso di soggiorno da breve a lungo termine e garantirà loro la possibilità di risiedere in Italia evitando i test di ingresso sulla lingua e la cultura italiana previsti per legge”.