Teano. Il Foscolo premiato dall’Università di Cassino per un video sui “pericoli” della rete

(Caserta24ore) TEANO La sede Foscolo di Teano con le classi 3^ e 4^ Liceo Linguistico, 4^ Liceo Scienze Applicate e 5^ Liceo Scientifico, si è distinta alla manifestazione conclusiva del progetto “Io non cado nella rete”, promosso dall’Università di Cassino. Un progetto nato per conoscere internet e i pericoli che nasconde. Il video premiato parla di Marta e dei suoi messaggi a 16 anni. Marta non accetta le critiche al suo modo di vestire, ai suoi occhiali, ai sui suoi problemi immaginari. Lei ama Netflix che occupa le sue giornate insieme ad Istagram e ai social. Poi un giorno si innamora di un ragazzo e dopo settimane passate a scriversi in rete, arriva il primo appuntamento, alle 21 di sera, nella stazione della suo paese. Un posto isolato. Ma il sogno, ben presto, si trasforma in un incubo. Perché arriva il mostro, la violenta e lei sviene e piange tra le braccia della madre per una violenza commessa tra i pericoli della rete.
L’iniziativa, fortemente voluta dalla prof.ssa Genovina Palmieri, ha portato al Foscolo un altro successo grazie al lavoro che viene svolto quotidianamente nelle sue aule, dai suoi docenti e dai suoi alunni. Alla cerimonia di consegna del premio, nell’aula magna dell’Università di Cassino, ad accompagnare gli alunni, oltre alla prof.ssa Palmieri, c’erano i professori Mariapia Sorrentino, Giulio Ferrara ed Antonio Migliozzi. Anche il Magnifico Rettore, prof. Marco Dell’Isola, ha lodato la bravura degli studenti del Foscolo.