Sparanise. Le alunne dell’indirizzo Turismo presentano un cortometraggio sulla Reggia di Caserta. Realizzato e montato con il cellulare.

(Caserta24ore) CASERTA Interverrà l’arch. Mazzarella funzionario della Reggia di Caserta.
Domani, sabato 4 giugno 2022, dalle ore 9.30, a conclusione del Percorso per le Competenze Trasversali e l’Orientamento della classe 5^ AT con la Reggia di Caserta, sarà presentato il cortometraggio “ Accoglienza alla Reggia” realizzato dalle alunne e dagli alunni dell’ indirizzo Turismo della sede Foscolo di Sparanise. Il video è stato girato, montato e realizzato interamente dalle alunne con il cellulare. Ma è molto interessante. Il cortometraggio, già pubblicato su Facebook e su Youtube , oltre a presentare angoli della Reggia Vanvitelliana e il Giardino reale, rivela anche alcune scene preparatorie, che ha portato alla realizzazione del documentario che presenta gli Interni, la Galleria Centrale , il cosiddetto “Cannocchiale” dal quale si vede in prospettiva il Parco Reale, lo Scalone centrale con le sue sculture, il Vestibolo Superiore a pianta ottagonale con le colonne e i finestroni che affacciano sui cortili, la Cappella Palatina, la chiesa dei reali consacrata nel Natale 1784 e realizzata con volta a botte e a cassettoni dal Vanvitelli, la galleria di Lucio Amelio “Terrae Motus”, ispirata al terremoto dell’80 in Irpinia e in Campania, la sala di Alessandro Magno, o del trono, realizzata per la gloria di Carlo III e dei Borboni. Poi ancora il Museo Verde, il Giardino Inglese e il Parco Vecchio con i due lecci innamorati: il leccio di Ferdinando che ha impiegato 100 anni per incontrare quello di Carolina, Infine la Castelluccia, che era preesistente alla Reggia e veniva utilizzata dal Re per l’educazione militare di terra dei Principi; l’acqua del fossato arriva dalla Peschiera Grande e i padiglioni laterali ospitavano i soldati reali. Nel Museo verde viene ricordata l’opera di Sashia Vinci, “la Piccola primavera dorata”. Il video realizzato in Italiano, con contributi in inglese, è stato ideato e prodotto delle alunne della classe 5^ A turismo del Foscolo di Sparanise: Betty Verrengia, Assunta Zona, Valentina . “Il progetto di accoglienza nella Reggia di Caserta, ha spiegato il Preside del Foscolo Paolo Mesolella” è stato coordinato dalla tutor di classe per l’ASL la prof.ssa di lingua inglese Immacolata Giulia Natale. Sabato 4 giugno prossimo, alla presentazione del video, verrà al Foscolo di Sparanise anche l’arch. Vincenzo Mazzarella, funzionario della Reggia di Caserta, responsabile del servizio valorizzazione e mediazione della Reggia borbonica. Anche lui che ha accompagnato gli alunni della classe 5^ AT in tutte le attività di progetto presso la Reggia casertana, ha voluto essere presente alla presentazione di questa importante iniziativa, per far conoscere la bellissima Reggia di Caserta, il monumento più visitato d’Italia ma meno conosciuto nei suoi aspetti più intimi e particolari, come il giardino inglese, la castelluccia, il Museo Verde con i due lecci innamorati e la Piccola Primavera dorata. Lo storico dell’arte Vincenzo Mazzarella è un dirigente tecnico della Reggia Vanvitelliana e addetto alla sua promozione e alla formazione. E’ stato lui tra l’altro il promotore del Natale 2.0 alla Reggia quest’anno. “La Reggia di Caserta, spiega il preside Paolo Mesolella, è un’officina creativa. In questo modo partecipiamo anche noi a costruire un racconto condiviso di cultura e di bellezza. La Reggia di Caserta, è un museo autonomo del Ministero della Cultura, un museo diverso dagli altri: presenta al suo interno almeno altri venti musei. Una scelta che inorgoglisce ed affascina i nostri studenti che hanno scoperto la grande arte, anche quella contemporanea, con 90 ore di formazione in Alternanza Scuola- Lavoro presso la Reggia più bella del mondo.