Santa Maria Capua Vetere.Percettori del reddito di cittadinanza impiegati per la pulizia del cimitero

(Caserta24ore) SANTA MARIA CAPUA VETERE Passa all’unanimità la mozione di Fratelli d’Italia.
«Fratelli d’Italia si dimostra ancora una volta forza decisiva per Santa Maria Capua Vetere riuscendo a dirottare nuove risorse umane per la manutenzione del cimitero cittadino. Pur partendo dall’opposizione, infatti, con l’approvazione all’unanimità della nostra mozione, abbiamo ottenuto che i percettori del reddito di cittadinanza vengano impiegati per la pulizia e la manutenzione del luogo sacro. Appare evidente, visto lostato in cui versa, che, da solo, il personale comunale non è in grado di garantire l’adeguato decoro al cimitero dove è conservata la memoria della nostra comunità. Ringrazio anche a nome del collega Rosario Graziano i consiglieri per l’attenzione che hanno avuto nel votare la nostra mozione,
comprendendo quanto non fosse più derogabile un intervento risolutore sul camposanto. Dispiace, però, che sia stata necessaria una nostra azione politica per un’operazione quale l’utilizzo dei percettori che sarebbe dovuta avvenire in automatico e già da tempo. Purtroppo, come confermano i dati del Sole24ore, per questa misura sono stati spesi la bellezza di 23
miliardi di euro negli ultimi tre anni con ricadute prossime allo zero. L’Inps riferisce che appena il 20% dei percettori sono stati impiegati negli e gli enti locali devono favorire l’impiego di queste risorse dato che questi ultimi non debbano farsi carico di alcun costo per avere forza lavoro aggiuntiva». Lo dichiara la consigliera comunale di Fratelli d’Italia Gabriella Santillo a margine dei lavori del consiglio comunale a Santa Maria Capua Vetere.