Scuola, Del Rosso insiste sulla De Amicis e scrive all’assessore Battarra

(Caserta24ore) CASERTA A pochissimi giorni dal rientro in classe per gli studenti campani e casertani, previsto per martedì 13 settembre, si ripropone la questione Scuola De Amicis- Giannone, dopo le annose incertezze degli ultimi tempi. Una vera epopea per i genitori ma anche per gli alunni delle due scuole, letteralmente sbattuti in giro per la città senza la certezza di una sede fissa. Per questo motivo il Consigliere d’opposizione Maurizio Del Rosso è più volte intervenuto sul tema presentando anche diverse interrogazioni comunali.
L’ultimo atto formale riguarda una mail appena inviata all’Assessore all’istruzione Enzo Battarra, relativa ai numerosi rumors sulla organizzazione scolastica alle porte del rientro.
“Giungono voci di soppressione di classi a tempo piano al plesso De Amicis – riferisce Del Rosso – In particolare sembra che alcune quinte siano state accorpate impedendo di fatto la continuità didattica. Così come i genitori dei minori iscritti alla Da Vinci-Lorenzini hanno da poco appreso che le lezioni riprenderanno martedì. Non è andata meglio neanche ai genitori del plesso di via Rossini ai quali è stato comunicato che i figli dovranno fare il turno pomeridiano dalle 13 alle 17 di sicuro fino a fine mese perché solo ora il Comune avrebbe autorizzato l’inizio dei lavori di ripristino del locale mensa. A tre giorni dall’inizio della scuola queste disattenzioni sono ingiustificabili! Con la presente, pertanto, sono a richiederle formalmente di comunicare anche all’utenza in maniera chiara ed non evasiva le motivazioni di tali inadempienze”.