Caserta.Alla Reggia 6000 persone e Geoff Westley per il Concerto di Claudio Baglioni

(Caserta24ore) CASERTA Per un’estate da Re arriva alla Reggia di Caserta Claudio Baglioni con un doppio concerto in programma sabato 17 e domenica 18 settembre. Due serate magiche che racchiudono cinquant’anni di successi discografici. Claudio Baglioni, icona della musica italiana, sarà in concerto sabato 17 e domenica 18 settembre (ore 21.00) alla Reggia di Caserta. Il doppio speciale concerto, davanti a 6000 spettatori, chiuderà la VII edizione di Un’Estate da RE. Claudio Baglioni, romano, classe 1951, imbracciando la sua chitarra o sedendo al suo pianoforte, ha compiuto una vera e propria rivoluzione musicale grazie alla sua arte compositiva, alla grande capacità comunicativa. Alla Reggia di Caserta, Baglioni si racconterà in musica con due serate evento che ripercorrono la sua storia in chiave pop-rock sinfonica, spaziando dalle sonorità della grande orchestra classica e del coro lirico a quelle di una poderosa big band con voci moderne. Uno spettacolo che fonde i molteplici linguaggi musicali in un dialogo fitto di suoni ed emozioni, in cui la voce di Baglioni sarà accompagnata dall’Orchestra Filarmonica “Giuseppe Verdi” di Salerno e dal Coro del Teatro dell’Opera di Salerno. Sul podio una bacchetta prestigiosa, quella del poliedrico Geoff Westley: direttore, pianista, produttore e arrangiatore britannico che durante la sua carriera ha lavorato con le più importanti orchestre del mondo. Westley è stato Direttore musicale dei Bee Gees e ha collaborato con artisti del calibro di The Carpenters, Peter Gabriel, Phil Collins, Andrew Lloyd-Webber, Gerry Goldsmith, Hans Zimmer. Oltre ai brani più memorabili della sua produzione, Claudio Baglioni eseguirà, per la prima volta in assoluto, dopo 40 anni dalla pubblicazione, l’intero concept album Strada Facendo, di cui Geoff Westley fu arrangiatore e produttore. Un’Estate da RE è programmata e finanziata dalla Regione Campania (fondi POC 2014-2020), organizzata e promossa dalla Scabec in collaborazione con il Ministero della Cultura, la Direzione della Reggia di Caserta, il Comune di Caserta e il Teatro Municipale “Giuseppe Verdi” di Salerno, con la direzione artistica del Maestro Antonio Marzullo.