Guerra di Gaza. Il punto suI conflitto dei nuovi socialisti italiani

"E' ormai chiaro che il governo israeliano ed il suo esercito cercano la soluzione finale della Questione Palestinese, puntando a distruggere Gaza e costringendo la popolazione ad un esodo forzato. La giustificazione della necessità di distruggere la rete di combattenti di Hamas non costituisce una ragione di legittimazione dell'azione militare israeliana contro la popolazione di Gaza, perche' Hamas, piaccia o meno, rappresenta di fatto ormai da anni l' espressione politica e militare della stragrande maggioranza del popolo di Gaza, ed il suo rapporto con il tessuto civile e sociale e' talmente forte e intrecciato da identificarla come un vero e proprio esercito nazionale palestinese. Questa considerazione evidente, oltre ogni fasulla rappresentazione propagandistica, rende l' attacco a Gaza non una operazione antiterroristica ma un disegno di conquista territoriale che sfocia inevitabilmente, e non per ragioni accidentali o tecniche, in una distruzione su larga scala di un popolo per distruggere la sua espressione militare nazionale ,ed occuparne il territorio così come in Cisgiordania, provocando in ogni modo un esodo della popolazione civile fuori dalla sua patria. La responsabilita' di questa situazione risiede tutta nella scelta deliberata e colpevole dei governi della destra israeliana di liquidare in modo sistematico ed umiliante la forza, la credibilita' e la rappresentativita' della OLP/ Fatah, che avrebbe dovuto invece costituire il naturale interlocutore di un processo i pace e di riconoscimento delle reciproche ragioni. Questo disegno viene perseguito da anni attraverso la infiltrazione continua dei Coloni in Cisgiordania, l appoggio alle loro violenze, la repressione violenta delle popolazioni arabe che tentano di ribellarsi a questo stato di cose intollerabili, la esclusione della OLP da tutte le relazioni e le trattative di Israele con gli Stati arabi confinanti, e in particolare la detenzione ininterrotta del più popolare e prestigioso leader politico militare della OLP/ Fatah, Marwan Barghouti, unico leader in grado di salvare quella indispensabile capacità di rappresentanza delle popolazioni palestinesi da parte dell'OLP, che Il governo israeliano ha puntato scientificamente a liquidare per creare le condizioni della definitiva liquidazione della causa Palestinese. Questo è il quadro che spiega il senso dell' invasione di Gaza da parte dell' 'esercito israeliano, e la strage che sta compiendo tra i civili, e costituisce la ragione della nostra condanna totale dell'attacco di Israele che sta facendo strage dei civili e dei bambini di Gaza.

Commenti

  1. Giusto.Nulla può giustificare tale strage di piccoli esserino.

    RispondiElimina

Posta un commento

Caserta24ore.it non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie al supporto dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, banche, multinazionali e partiti politici, perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero, imparziale e indipendente.

Sostienici